La ‘Notte bianca della politica’. Massari: “Sia un grande momento di partecipazione”

112

Il professore Giorgio Massari ha presentato, questa mattina, nella sede dell’Università telematica ‘Pegaso’, a Ragusa, l’edizione “numero zero di una rassegna che tratta temi della politica intesa in senso ampio”. È la Notte Bianca della politica, iniziativa unica nel suo genere a a livello nazionale, con la presentazione di otto volumi interamente dedicati ai temi della politica. Saranno presentati da otto docenti universitari, attraverso il dialogo con gli intervistatori. L’appuntamento è per il prossimo fine settimana, venerdì 15 e sabato 16 novembre, nell’auditorium della ‘Camera di Commercio’. Tale approccio, “permetterà di leggere in profondità – ha detto Massari – il fenomeno politico che è ampio, perché riguarda istituzioni, partiti, movimenti, ma anche valori, idee, stili di comunicazione. Speriamo che questo possa essere un grande momento di partecipazione dei ragusani, di tutte le età. La costruzione di una coscienza politica non riguarda solo il singolo ma tutta la comunità e se noi riuscissimo a far crescere in maniera collettiva la coscienza critica dei fatti legati alla politica avremmo iniziato un percorso virtuoso per rendere le nostre città più belle e più buone”. E ha aggiunto: “Parlare di politica in questo modo è rivoluzionario in un tempo in cui la politica che ascoltiamo è quella del web, dei social, e tutti noi sappiamo qual è lo stile del web e quali sentimenti evoca, non certamente di pace ma quasi sempre di odio e disprezzo dell’altro. Invertire questo processo è possibile, noi abbiamo scelto lo strumento dei libri e di autori di livello”. Presenti alla conferenza stampa anche Elio Guastella della scuola di formazione politica ‘Italia Prossima’, che ha promosso l’evento, Giorgio Battaglia dell’associazione Hereusium che ha sposato l’iniziativa e Matteo Burgio direttore della sede ragusana dell’Università Pegaso. Guastella ha parlato di “sfida ambiziosa”, sottolineando come si tratta di un’iniziativa dal taglio ‘flessibile’, perché ciascuno può prendere parte alla presentazione di tutti o di un solo libro, scegliendo quello che preferisce. Battaglia si è detto lieto di aver dato l’appoggio della propria associazione a un evento di tale portata. Gli ha fatto eco Burgio, il quale ha dato lettura di una nota del Rettore dell’Università ‘Pegaso’ per sottolineare come iniziative di questo tipo sono oggi quantomai necessarie. Nel corso della presentazione dei libri, sarà anche possibile degustare prodotti del territorio offerti da ditte locali. Tenuta Bonincontro offrirà degustazione di vini, la Nuova Siciliformaggi e Bar Savini offriranno stuzzichini, bevande, dolci e formaggi.

Ecco il programma in dettaglio

Venerdì 15 novembre:

Ore 17,30, il professore Paolo Pombeni, docente emerito di Scienze politiche all’Università di Bologna, e autore di diversi saggi, tra cui quelli su De Gasperi e Dossetti, terrà la lectio magistralis ‘La buona politica’.

Ore 18,45 Tiziana Noce, docente di storia contemporanea all’Università della Calabria, presenterà il libro ‘Donne di fede.

Ore 20 Francesco Filippi, Storico della mentalità e formatore, presenterà il libro ‘Mussolini ha fatto anche cose buone’.

Ore 21,15 la presentazione del volume ‘La Lega di Salvini’, di Gianluca Passarelli e Dario Tuorto.

Sabato 16 novembre:

Ore 17: Presentazione de ‘Il municipalismo di Luigi Sturzo’, curato da Nicola Antonetti (presidente dell’Istituto ‘Luigi Sturzo’ di Roma e docente all’Università di Parma) e Massimo Naro (docente di teologia sistematica alla Facoltà Teologica di Sicilia).

Ore 18,15: Piero Ignazi, docente di Politica comparata all’Università di Bologna, parlerà del proprio libro dal titolo ‘Partiti e democrazia’.

Ore 19,30 Presentazione del libro di Chiara Tintori e del gesuita Bartolomeo Sorge, dal titolo ‘Perché il popolo fa male al popolo?’

Ore 20,45 Presentazione del libro di Leonardo Morlino e di Francesco Raniolo (il primo docente all’Luiss il secondo all’Università della Calabria) dal titolo: ‘Come la crisi cambia le democrazie’.

Ore 22 la tavola rotonda con tutti gli autori dal titolo: ‘Un futuro per l’Italia: tra identità in cerca di partiti e partiti in cerca di identità’.