Comiso, telecamere e controlli contro chi sporca la città

1327

Già da aprile 2019 – spiega l’assessore Vittoria – abbiamo messo in campo molteplici servizi per rendere quanto più agevole possibile la raccolta differenziata che è, e rimarrà, esclusivamente una questione culturale. La tutela ed il rispetto per l’ambiente, non possono prescindere da un livello di civiltà e di cultura verso il nostro habitat che, fortunatamente, la maggior parte di comisani e pedalinensi, dimostra di avere, tuttavia – continua l’assessore Biagio Vittoria- con rammarico sincero, ci ritroviamo costretti, a causa di una esigua minoranza, a mettere in campo anche misure sanzionatorie nei confronti di alcuni cittadini che, puntualmente, derogano alle regole del rispetto per l’ambiente e per gli altri concittadini che quotidianamente si adoperano per fare bene la differenziata. Ai cittadini virtuosi infatti, mi sento di dire che a loro tutela e a garanzia della loro collaborazione, i controlli ci sono, le videocamere pure e le sanzioni anche. A tutti coloro i quali, invece, pensano di potere operare nel più totale disinteresse ed in sfregio ad alcune semplicissime regole, rivolgo ancora una volta l’invito a cambiare atteggiamento, ad uniformarsi alle regole di una buona differenziata, oltre che alle regole di civile convivenza, perché le videocamere sono attive sia in centro, come nelle contrade, sono mobili, quindi possono essere allocate ovunque, e a breve, partiranno anche i  dei 27 ispettori ambientali volontari che avranno mandato di effettuare controlli anche su ciò che viene conferito nei rifiuti”.