La spesa a domicilio, cresce il numero dei giovani volontari

371

Continuano ad aderire sempre più volontari, a testimonianza del gran cuore dei ragusani, all’iniziativa lanciata dall’associazione “Ragusa in Movimento”, in collaborazione con la sezione iblea dell’Associazione nazionale paracadutisti d’Italia, per l’effettuazione, sul territorio comunale, della spesa a chi è impossibilitato a uscire e non ha la possibilità di acquistare farmaci o beni di prima necessità. “Il dato che stiamo riscontrando e che ci fa enormemente piacere – sottolinea il presidente di Ragusa in Movimento, Mario Chiavola – è che ci sono molti ragazzi, ventenni, che si stanno mettendo a disposizione e che, dopo avere verificato in maniera attenta la loro disponibilità, abbiamo inserito nel nostro gruppo Whatsapp attraverso cui gestiamo le richieste per far sì che le stesse possano essere evase nella maniera più rapida possibile. Diciamo che nel giro di una settimana siamo passati da una decina di volontari a quasi cinquanta e questo a testimonianza dell’attenzione che le giovani generazioni della nostra città riversano verso gli altri. Ecco, è questo il dato che, in questa fase, ci preme sottolineare e che ci fornisce grande speranza per il futuro. Si è creata una notevole catena solidale che ci permette di fornire un nostro piccolo aiuto in un periodo così critico in cui tutti si sentono in difficoltà anche nella gestione delle più semplici necessità quotidiane”. Il numero da chiamare per richiedere l’intervento dei volontari è 0932.1847249. “E’ una bella sfida – continua Chiavola – quella che questo gruppo di persone si è intestata. E ringrazio tutti, a cominciare da Michele Savarese, altro perno della nostra associazione, ma anche Enzo Criscione, presidente dell’Associazione nazionale paracadutisti, sezione di Ragusa, per l’attenzione che ci permette di guardare avanti con rinnovata fiducia sui percorsi di solidarietà che, ne siamo certi, saranno ancora più concreti e necessari dopo che questa tempesta sarà passata”.