Ragusah24.it


Scicli, Giannone ha la maggioranza in aula. Resta fuori la lista Vanasia

Il neo eletto sindaco Giannone, oltre a indicare i suoi nuovi due assessori Giorgio Vindigni e Lino Carpino, ha delineato le sue priorità programmatiche, con una particolare attenzione a quella del bilancio

Giunta Giannone

Dieci consiglieri alla maggioranza, sei all’opposizione. Sono quattro gli eletti di Start Scicli: Caterina Riccotti, Danilo Demaio, Consuleo Pacetto, Emanuele Scala.

Due per la lista Giannone sindaco: Guglielmo Scimonello e Lorenzo Bonincontro. Due gli eletti di Cittadini per Scicli: Giorgio Vindigni e Licia Mirabella. E ancora due per Scicli Bene Comune: Resi Iurato e Edoardo Morana.

Per le opposizioni: Concetta Morana (Cinque Stelle), Rita Trovato e Claudio Caruso (Pd), Mario Marino e Marianna Buscema (Udc), Vincenzo Giannone (Scicli Popolare).

Nessun seggio alla lista Vanasia. 

————————————————————————————————————————–

La questione finanziaria ora è la sua prima preoccupazione. Insediato nei pieni poteri di sindaco, Enzo Giannone ha tenuto ieri mattina la conferenza stampa con cui, oltre a indicare i suoi nuovi due assessori Giorgio Vindigni e Lino Carpino, ha delineato le sue priorità programmatiche, con una particolare attenzione, ovviamente, a quella del bilancio.

Abbiamo proceduto a un primo, approfondito esame della situazione finanziaria dell’ente – ha spiegato il sindaco Giannone – e abbiamo confermato gli incarichi dei dirigenti (molti dei quali giovani e cresciuti professionalmente) sino in febbraio. Nostro obiettivo è di evitare il dissesto e per fare ciò occorrerà approvare il bilancio Consuntivo 2015. Nel nostro cronogramma, c’è l’approvazione del bilancio previsionale 2017 entro il prossimo marzo”, così il sindaco di Scicli Enzo Giannone, al primo incontro ufficiale con la stampa, ieri, nella stanza del primo cittadino al Municipio.
Avverto un clima positivo, di collaborazione, con i dipendenti, e in questo senso abbiamo voluto dare un segnale alla città, accendendo, molto in anticipo, le luminarie natalizie”, ha precisato il neo eletto sindaco: “È un fatto simbolico per noi. Avvieremo una nuova stagione politica, che sarà anche una nuova stagione culturale per la città. In questo momento, nella sala del vicesindaco, che sarà anche la sala giunta, è in corso una riunione per organizzare la programmazione natalizia. E a breve incontrerò i commercianti per istituire un tavolo di confronto permanente con le categorie produttive. Capisco di essere in questo momento il catalizzatore della voglia di cambiamento. Il segretario comunale mi ha comunicato il suo collocamento volontario in quiescenza, e in tal senso è mia volontà nominare un nuovo segretario comunale. Sul piano finanziario – ha spiegato ancora Giannone – una questione aperta è il riaccertamento dei residui passivi. Su questo profilo, esprimo il mio apprezzamento per la serietà del lavoro svolto dai Revisori Contabili, e dal presidente di quel collegio. Voglio sfatare il mito del dissesto, che forse permetterebbe a questo Ente di rifiatare, ma capirete che c’è anche un profilo di immagine che coinvolge un comune -a forte vocazione turistica- dichiarato in dissesto. Stiamo anche verificando i limiti della rinegoziazione della transazione per debiti pregressi per il conferimento in discarica con i Comuni di Modica e Ispica, nella misura in cui non abbiano onorato l’accordo transattivo”.
Infine, rispetto alla questione del credito per 53 milioni di euro per Imu e Ici dovuti dalla piattaforma Vega, l’assessore Vindigni ha precisato che, inseguito ad accertamento fiscale della Guardia di Finanza, il Comune è in attesa di una interpretazione della norma da parte del Parlamento (purtroppo difficile da ottenere alla luce della crisi di governo annunciata la scorsa notte) che permetterà al noto avvocato incaricato dal Comune di esigere per conto dell’Ente l’introito previsto. “Siamo in buonissime mani”, ha concluso Vindigni.
Giannone ieri ha presentato la squadra assessoriale. Vicesindaco sarà l’avvocato Caterina Ricotti, con delega ai servizi sociali, alla scuola, alla cultura, allo sport. L’architetto Viviana Pitrolo avrà le deleghe all’urbanistica, al patrimonio, allo sviluppo economico e ai lavori pubblici. Il sindaco ha presentato poi i nuovi assessori, designati stamani. Si tratta dell’architetto Lino Carpino, che avrà delega a manutenzioni, ecologia, autoparco, randagismo; e di Giorgio Vindigni, che si occuperà di personale, affari generali, tributi. Il sindaco tratterrà per se la delega a polizia municipale e ufficio stampa. Annunciata la nomina, come esperto agli impianti sportivi, del professore Enzo Carbone, per molti anni docente di educazione fisica al Liceo, legato da antica passione al mondo sportivo sciclitano.

[Fonte La Sicilia]