Ma che male vi fa il bacio (e il matrimonio) tra Maurizio e Michele?

17

C’è una sorta di “dogma” che caratterizza la mia vita: la libertà di ognuno finisce quando condiziona quella altrui.
Perché scrivo questo? Perché provo un senso di “fastidio” – ed uso un eufemismo – nel leggere alcuni (troppi…) commenti al matrimonio tra Maurizio e Michele.
Si, tra Maurizio e Michele: due uomini… E allora? Qual è il problema? A chi si chiede perché si, io rispondo: Perché no? Scandalo? Quale? Hanno leso la libertà di qualcuno, sposandosi? O più semplicemente hanno esaltato la loro libertà di amarsi? Questo sarebbe un segnale di disfacimento della società d’oggi? Siccome questo “moralismo” da retrobottega proviene spesso da ambienti cattolici (ma non solo…), a codesti signori chiederei se gli fa più “schifo” il mio compagno di classe delle medie Maurizio che si sposa con Michele oppure un prete pedofilo?! R.S.V.P.

Al genitore preoccupato per i figli “costretti” a vedere queste”immagini-simbolo di una società in disfacimento”, chiedo se non sia un po’ peggio per il figlio, vedere un coetaneo con una siringa al braccio o esanime dentro un’auto accartocciata… Qualunquista io? No, sono semplicemente assertore della libertà di ognuno di accondiscendere alla propria inclinazione sessuale e di farlo liberamente e senza ingiustificata vergogna. E se l’inclinazione è omosessuale e poi si ama una persona e ci si sta insieme per 18 anni, il coronamento di tutto questo si chiama “matrimonio”, né una virgola in più né una virgola in meno.
Semplice no? Si, ma non per tutti. Anzi per molti (basta leggere i commenti), non solo non è semplice, è complicato ed anzi NON SI DEVE FARE!

Schermata-05-2456808-alle-11.11

 

“Ma dove andremo a finire??? Povera Italia…”, mi dicono. Dove andremo a finire? In questa Italietta, andremo a finire sicuramente nella m… ma non certamente per colpa di gay e lesbiche, dei loro LEGITTIMI matrimoni (che però nel Belpaese non si possono fare). Magari ci caschiamo dentro – e ce l’avremo fino al collo – per colpa dei troppi politici corrotti, di un Paese dove delinquere è diventata norma, dove “farla franca” è pressoché certezza; dove se ammazzi i genitori ti fai 10 anni eppoi ti fanno uscire di galera; dove puoi andare nella curva di uno stadio, se ne sei il ras, e decidere se una partita si può giocare oppure no fottendotene degli altri 70.000 che sono lì con te; dove non c’è certezza della pena, dove per risolvere il problema del sovraffollamento carcerario si mettono in libertà i delinquenti anziché costruire nuovi penitenziari; dove se non paghi le tasse sei ‘furbo’ da imitare, e non un delinquente che sta rubando ai suoi, ai miei ed ai tuoi figli… Ecco questa è l’Italia d’oggi. Questo è molto (peggio) d’altro.

E il problema sono i matrimoni gay? E il problema è se Maurizio e Michele decidono di sposarsi e coronare 18 anni di una storia d’amore che dovrebbe essere d’esempio anche alle famiglie pseudo-regolari? Il probelma è che l’amore omosessuale non è vero amore e quello etero invece si? Ma smettiamola con questo perbenismo di facciata; siamo seri per una volta. Che libertà lede il bacio di Maurizio e Michele? A chi fa male? Che turbamento dà? Qual è il problema? Chi ruba, chi uccide, chi violenta, chi delinque è un problema. Chi guida male, ubriaco, drogato lede la mia libertà (e la mia vita…). Non certo Maurizio e Michele, il loro bacio, il loro matrimonio e il loro amore. Avrei tanto da scrivere sulla questione (ma sono più “bravo” a dire che a scrivere…). La chiudo qua invece.

Con una postilla però: non sono gay, sono sposato, etero da sempre e non di facciata come qualcuno che invece conosco e che magari oggi si “scandalizza” per colpa (?) di Maurizio e Michele… Ma ciò non mi esime da dire e scrivere che non solo sono d’accordo al matrimonio omossessuale (chiamatela unione, chiamatela come diavolo volete ma fatela diventare subito legge anche in Italia!) ma sarebbe pure il caso di cominciare seriamente a parlare a ad agire perché queste coppie possano adottare figli. Così la penso, se vi pare; e se non vi pare, la penso così lo stesso!!!

Ps: Grazie a Ragusah24.it per avermi dato modo di scrivere e auguri al mio amico Maurizio ed al suo compagno.