C’è molta Modica ai Giochi Olimpici della Gioventù di Nanchino 2014

1

Sarà il vicepresidente del CONI e presidente della Federazione Italiana Scherma – il modicano Giorgio Scarso – a guidare la delegazione italiana ai Giochi Olimpici della Gioventù Nanchino 2014 in programma dal 16 agosto nella metropoli cinese.

Roma, 29 luglio 2014 I MEDAGLIATI DI KAZAN2014 OSPITI DEL PREMIER MATTEO RENZI A PALAZZO CHIGI foto Augusto BIzzi
Roma, 29 luglio 2014. Giorgio Scarso, presidente FIS, ricevuto con gli atleti dal premier Renzi, a Palazzo Chigi | Foto Augusto Bizzi

Si tratta della seconda edizione delle Olimpiadi riservate alle categorie Under 17. Giorgio Scarso sarà chiamato, quindi, a un ulteriore prestigioso compito, come rappresentante, dal punto di vista politico, del CONI e dello sport italiano, sostituendo il Presidente del Comitato olimpico azzurro, Giovanni Malagò.
Ma l’orgoglio modicano in questa kermesse mondiale avrà anche una partecipazione “attiva”, quella della boxeuse della Contea, Monica Floridia.

Si tratta della prima modicana a partecipare ad una edizione dei Giochi Olimpici della Gioventù.
Ed è anche la terza rappresentante della terra iblea – dopo il nuotatore vittoriese Luca Marin e il fiorettista modicano Giorgio Avola – a prendere parte ad una kermesse internazionale organizzata dal CIO, il Comitato Olimpico Internazionale.

Monica Floridia, 18 anni, è appena entrata nel Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro ed è l’unica rappresentante italiana nel lotto delle atlete della categoria 57-60 kg ed esordirà, nelle fasi preliminari, sabato 23 agosto.
Il giorno successivo sono in programma le semifinali, mentre le speranze di medaglia si accenderanno, eventualmente, lunedi 25 agosto.

A contenderle il titolo olimpico ci saranno altre cinque atlete: la statunitense Jajaira Gonzalez, l’irlandese Ciara Ginty, l’ucraina Anhelina Bondarenko, la turca Esra Yildiz e la svedese Agnes Alexiusson.
“Avremo in gara il futuro dello sport italiano per un appuntamento che, proprio per questo motivo, riveste un’importanza elevata”, ha detto Giorgio Scarso prima della partenza alla volta della Cina.