Il “giallo” dei cali di tensione elettrica. Dall’Enel dicono: “Non ne sappiamo nulla”

78
Ragusa senza corrente elettrica

Allarme a Ragusa per i continui cali di tensione nella fornitura dell’energia elettrica. Un fenomeno non certo isolato ma che si ripete da giorni, provocando non solo disagi e preoccupazione nei cittadini ma persino problemi alla fornitura idrica comunale a causa di un blocco del sistema. “Le continue interruzioni di energia elettrica e gli sbalzi di tensione – ha dichiarato l’Assessore ai lavori pubblici del Salvatore Corallo – hanno causato improvvisi stacchi delle pompe presso gli impianti di sollevamento idrico, sottoponendo le già compromesse condutture ai cosiddetti colpi di ariete. La tubatura in adduzione al serbatoio medio-alto ha subito un grave danno che comunque già nella prima mattinata di oggi è stato prontamente riparato”.
Un fenomeno che sarebbe dovuto a problemi non imputabili all’Enel, questa almeno la versione ufficiale fornita dall’azienda elettrica.
Non esiste ancora nessuna ipotesi plausibile, i tecnici starebbero indagando circa un eventuale malfunzionamento alla linea dell’alta tensione. Sarebbero comunque da escludere disservizi causati dai lavori di realizzazione dell’elettrodotto verso Malta come dalle prove di funzionamento dell’impianto satellitare Muos. Erano queste le due principali supposizioni che circolavano in città.

Solo stamattina, l’assessore Corallo ha ulteriormente dichiarato: “I vertici nazionali e regionali della società elettrica, al fine di risolvere rapidamente il problema, hanno disposto l’intervento di una squadra specializzata che sarà impegnata anche nel corso del fine settimana. L’obiettivo è quello di risolvere, in tempi rapidi, l’improvviso guasto tecnico, eliminando così i disagi patiti dai cittadini”.