Rissa durante Vittoria-Paternò, arrivano i Daspo del Questore di Ragusa

0

Immagini che mai avremmo voluto vedere, da nessuna parte e men che meno all’interno di una struttura sportiva durante una partita di calcio. Era il 22 marzo e al Titta Cosimo di Vittoria si disputava l’incontro del campionato di Eccellenza Vittoria-Paternò. Alla fine del primo tempo, negli spogliatoi, la mega rissa, che fece anche due feriti.

I fatti furono ripresi dalle telecamere della struttura, e i filmati finirono dritti dritti nelle mani della Polizia che, qualche giorno dopo, deferì all’Autorità Giudiziaria 15 persone tra calciatori e addetti ai lavori delle due società sportive.

Adesso il Questore di Ragusa, Giuseppe Gammino, a conclusione dell’attività di accertamento portata avanti dalla divisione anticrimine della Questura, ha chiuso il cerchio emettendo il DASPO per 9 calciatori del Vittoria e per 4 giocatori, più il magazziniere, del Paternò. La durata varia da uno a tre anni.

Dall’inizio del 2015 sono stati complessivamente 22 i soggetti, sia tifosi che calciatori e addetti ai lavori, che, a vario titolo, sono stati destinatari di tale provvedimento da parte del Questore di Ragusa. A loro, pertanto, sarà assolutamente vietato prendere parte a qualsiasi manifestazione sportiva.