Ex doposcuolisti, il Tribunale dà ragione al Comune di Modica

1
Palazzo San Domenico, a Modica, uno dei comuni che non ha ancora approvato il bilancio di previsione

Il Tribunale di Ragusa, con ordinanza 2706/2017, ha dato ragione al Comune di Modica ritenendo legittimo l’operato dell’Ente nella vertenza che riguarda una parte degli ex doposcuolisti che avevano fatto ricorso dopo la decisione di sopprimere il servizio.

“Quando abbiamo deciso di sopprimere il servizio – commenta l’Assessore Lorefice – per impiegare gli addetti in altri uffici che si sono trovati scoperti per i tanti prepensionamenti che ci sono stati negli ultimi anni, eravamo sicuri di quello che facevamo. Dispiace che qualche sindacalista (non tutti per fortuna) abbia cavalcato l’onda emotiva di una parte di questi lavoratori per farsi pubblicità personale. Il Tribunale ci ha dato ragione ed è quello che ci aspettavamo. Voglio complimentarmi con gli ex doposcuolisti che in questi mesi si sono integrati nella loro nuovo mansione lavorativa e che svolgono giornalmente con dedizione il loro compito. A chi si è lamentato per la soppressione del servizio, rispondiamo ancora una volta che siamo aperti a qualsiasi tipo di dialogo utile ad agevolare la vita scolastica degli studenti, a cercare soluzioni che possano soddisfare le aspettative dell’utenza”.