I giovani ‘colorano’ Ragusa: numeri record alla giornata dell’arte

19

 

‘Numeri’ che gli organizzatori non si aspettavano di certo. Un tappeto di giovani con volti, braccia, gambe colorati: una grande festa dell’arte e della creatività studentesca. 

È quella che si è tenuta ieri al ‘City’ di Ragusa, sotto villa Margherita. 

L’iniziativa, promossa dalla consulta provinciale studentesca di Ragusa, è stato un successo.

Musica, pittura, danza, artisti di strada, ma anche sport: arte a 360 gradi per un’intera giornata.

Soddisfatto il presidente della consulta, Riccardo Crinò: “Davvero questi numeri non ce li aspettavamo. È stato un momento bellissimo, con la partecipazione di tanti ragazzi che hanno voluto mettere a disposizione il loro talento”.

Il professore Arezzo, referente per la consulta provinciale studentesca, spiega: “Questa giornata arriva a conclusione di un anno di attività che i giovanni hanno portato avanti con grande impegno. Quest’anno abbiamo voluto mettere come slogan arte e sport, volendo quindi inserire uno sport nuovo, l’orienteering per pubblicizzarlo tra i giovani”.

Il prof. Arezzo sottolinea anche un altro aspetto, legato alla scelta della location: “Abbiamo voluto far conoscere ai giovani la vallata, un’area della nostra città poco frequentata e che invece potrebbe essere fruibile proprio tra i ragazzi”. Il docente sottolinea “la grande partecipazione studentesca” e soprattutto l’importanza di un momento di preparazione alla festa. Il giorno prima, infatti, i ragazzi, coi propri mezzi, hanno “ripulito l’area attorno villa Margherita che si trovava in completo stato di abbandono. È importante sottolineare questa buona volontà dei ragazzi di riappropriarsi, impegnandosi in prima persona, di una bella zona della città purtroppo abbandonata”.