Due modicani in manette per spaccio, la cocaina era anche dentro un peluche

81

La Polizia di Modica ieri sera ha tratto in arresto due persone del posto: il pregiudicato 37enne Antonio Sigona e il 28enne incensurato Giancarlo Poidomani, sorpresi con 58 grammi di cocaina, materiale per la suddivisione in dosi e la successiva immissione nel mercato.

Durante un posto di blocco sulla SS 115, nei pressi del cimitero comunale di contrada S. Antonio, una pattuglia ha fermato la Smart con a bordo i due che, all’alt della polizia, anziché rallentare e fermarsi, ha accelerato, superando le autovetture incolonnate per darsi alla fuga. L’auto è stata bloccata dopo poche centinaia di metri, con una manovra di chiusura a taglio, grazie all’arrivo di altre volanti.

Alla vista della polizia i due hanno provato a disfarsi di un involucro, gettandolo fuori dalla macchina, ma gli agenti lo hanno recuperato subito, constatando che conteneva 52 grammi di cocaina. A seguito di tale scoperta, i due complici sono stati sottoposti a perquisizione personale, veicolare e domiciliare. Nell’abitazione di Poidomani sono stati trovati un involucro in cellophane nascosto dentro un peluche contenente 6 grammi di cocaina ed un bilancino di precisione, utilizzato per la suddivisione in dosi della droga. La droga complessivamente sequestrata, del peso di circa 58 grammi, avrebbe fruttato oltre quindicimila euro.

Sigona e Poidomani sono stati dichiarati in stato di arresto in flagranza di reato per detenzione di stupefacente ai fini di spaccio e, su disposizione del magistrato di turno della Procura della Repubblica di Ragusa, dopo le formalità di rito sono stati accompagnati nel carcere di Ragusa, dove si trovano tutt’ora ristretti, in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto operato dalla polizia.

Il video dell’operazione al seguente link: http://www.poliziadistato.tv/c_CFKPZuQskE