Emergenza Coronavirus, norme di comportamento per il cittadino

5371

Riceviamo e pubblichiamo la nota dell’Asp di Ragusa:

I cittadini residenti asintomatici o con sintomi influenzali (febbre, tosse) che NON sono stati esposti alla possibilità di contagio per:

•         Viaggio o residenza in Cina negli ultimi 14 giorni

•         Contatto stretto con un caso probabile o confermato di infezione da Coronavirus

•         Lavoro o ingresso in una struttura sanitaria dove sono ricoverati pazienti con infezione accertata da COVID-19.

NON devono sottoporsi al tampone faringeo e NON devono recarsi in Pronto Soccorso.

In caso di sintomi, dopo possibile esposizione al contagio, DEVONO CHIAMARE il Medico Curante o il 112 o il 1500.

I cittadini asintomatici che provengono dalle Regioni Italiane interessate dalle misure di contenimento del contagio (Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Piemonte) NON DEVONO sottoporsi al tampone faringeo e NON DEVONO RECARSI IN PRONTO SOCCORSO.

In caso di sintomi (febbre, tosse e difficoltà respiratoria) NON DEVONO RECARSI IN PRONTO SOCCORSO MA DEVONO CHIAMARE IL MEDICO CURANTE O 112 O IL 1500 per le indicazioni specifiche.

Il Dipartimento di Prevenzione dell’ASP di Ragusa (numero di emergenza Coronavirus 366-9302528) provvederà a dispensare i tamponi faringei a domicilio ai casi selezionati.