Il ponte Guerrieri di Modica riapre tra il 22 e il 23 settembre

23

Il ponte Guerrieri sarà aperto al traffico tra lunedì 22 e martedì 23 settembre: l’impresa che sta operando sul cantiere, pur agendo nella massima rapidità, avrà bisogno di almeno un’altra settimana rispetto ai tempi originariamente previsti e al termine fissato alla <strong>data del 15 settembre.

La conclusione sulla data è emersa nel corso di una riunione che si è svolta ieri a Palazzo San Domenico alla presenza del sindaco Ignazio Abbate, del suo vice Giorgio Linguanti, del vertice Anas, ingegner Domenico Renda, Rup dei lavori sul viadotto, dell’ingegner Giovanni Fiordaliso e del geometra Giuseppe Pistritto, capo area dell’ Anas, oltre ai rappresentanti dell’impresa, il Gruppo Pierro di Salerno.
“Ma”, si legge nel comunicato ufficiale divulgato ieri da Palazzo San Domenico “le date concordate per l’apertura anticipano la conclusione ufficiale dei lavori di manutenzione straordinaria del viadotto che per un’ordinanza Anas erano previsti per martedì 15 ottobre. Ad oggi sono stati completati il 90% dei lavori: rimane ancora da effettuare la impermealizzazione del tracciato, la rifinitura dei giunti tecnici, la pavimentazione e il completamento delle barriere di protezione. Comune a Anas hanno quindi condiviso il piano di lavoro conclusivo in modo che le maestranze possono in piena sicurezza lavorare avendo scartando l’ipotesi di operare con una sola corsia di marcia attraverso l’ausilio del semaforo”.

È ormai ufficiale dunque anche il fatto che la data fissata per l’apertura del viadotto comporterà uno slittamento dell’apertura delle scuole. Per lunedì 8 settembre alle ore 11.00, il Prefetto di Ragusa Annunziato Vardè, convocherà, su richiesta del sindaco Abbate, una riunione dei vertici scolastici della città: saranno convocati i dirigenti scolastici delle scuole medie inferiori e superiori per decidere i termini esatti per postcipare l’apertura degli istituti scolastici.
“Abbiamo di comune accordo, con la condivisione delle scelte con l’Anas, deciso il percorso da seguire”, dichiara il sindaco Abbate “e devo ufficialmente ringraziare l’Anas e l’impresa per gli sforzi e l’impegno profusi nel corso di questi mesi per anticipare l’apertura del ponte Guerrieri rispetto alla data indicata nell’ordinanza. Lavoreremo ancora per evitare disagi alla cittadinanza e agli automobilisti e rendere più sereno l’inizio dell’anno scolastico così come ci eravamo impegnati a fare”.

Resta, almeno, del tutto scartata l’ipotesi di apportare modifiche alla viabilità, seppur per pochi giorni, e si preferisce dunque invece evitare qualunque sovrapposizione con l’inizio dell’anno scolastico che porterebbe un carico insopportabile di traffico rispetto ad una situazione che in queste settimane di rientro dalle ferie si è già fatta fortemente critica.

Sul ponte lavoreranno a pieno ritmo le due squadre già in azione sul cantiere, tenendo il ritmo che è stato tenuto sin da giugno e che ha visto gli operai quasi sempre a lavoro, anche nei giorni prefestivi e festivi. Anzi, proprio alla luce di questo, il segretario provinciale della federazione del terziario della Confsal, Giorgio Iabichella, si è detto preoccupato: “Preoccupato” precisa “per la sicurezza dei lavoratori che operano a quell’altezza. Resto tuttavia fiducioso verso gli organi preposti al controllo della sicurezza sui cantieri di lavoro pubblici. Chiediamo alla Spresal di dichiarare pubblicamente l’esito dei loro eventuali controlli, rassicurando i lavoratori e i cittadini”.