Partorisce a casa, grazie a un’ostetrica amica conosciuta tramite Facebook

20
neonato

Il lato buono della rete. Il lato utile di Facebook. Ecco cosa è successo a una donna di Lipari che, dopo il parto in casa, portato a termine grazie a Antonia Giunta di Catania, conosciuta proprio sul social network, ringrazia la “sua ostetrica on line” che le ha permesso di dare alla luce a casa la piccola Giada, di 3 chili e 500 grammi.

Racconta l’Ansa:

È andata di persona a Lipari per aiutare l’amica a partorire in casa, l’ostetrica catanese Antonia Giunta, che la donna aveva conosciuto grazie a Facebook proprio perche l’ospedale dell’isola da tre anni non ha più un punto nascita.
Le donne incinte dell’arcipelago siciliano sono “costrette” a partorire in ospedali lontani: tra Milazzo e Messina.
Devono farlo andando nelle strutture o con un mezzo navale, traghetto o aliscafo, o, in caso di emergenza, in elicottero. Per questo è nato anche un gruppo su Facebook che si chiama “Voglio nascere a Lipari, ma forse non posso più farlo”, che ha 1.583 membri.
E sul social network Laura Zaia ha conosciuto l’ostetrica catanese che l’ha seguita e assistita. Venerdi scorso il lieto evento: alle 14.45 è nata Giada, 3,5 chili e un grande sorriso. La piccola è stata visitata da un pediatra neonatologo che l’ha trovata in buone condizioni.